Considerazioni inattuali


Inattuali perché non appartengono a questo momento storico (le 13:46) ma alle cinque di stamattina.

-La prima è che d’estate l’alba arriva prestissimo, andare a dormire con l’orchestra sinfonica qua fuori è un’esperienza allucinante

-La seconda è che il tempo scorre via veloce, soprattutto quando le frasi non ti piacciono e le riscrivi più e più volte

-La terza è che la municipale c’è sempre e solo quando non dovrebbe

-La quarta è che gli omosessualisti (ma soprattutto i giornalisti italiani che tirano in ballo l’argomento) m’hanno davvero rotto i cojoni, è così facile tacciare di omofobia una dichiarazione a caso che parlando con questa gente ci si sente un po’ come nei video di youtube con le canzoni dei post-missini o dei comunisti, ma forse è anche peggio.
Evidentemente tramontati il Duce e il Proletariato (maiuscola ad entrambi per parcondicio, ma nessuno dei due la merita) gli italiani hanno trovato una nuova “causa” per scannarsi nella presunta omofobia di politico X-Y, poi se Bersani arriva a dire, con l’Italia in queste condizioni, che la questione delle coppie di fatto sia una sorta di “emergenza” (per carità, sono d’accordo pure io a regolamentarle, ma oso pensare che la benzina sia già più importante)  appare chiaro che il potere rincoglionente della questione è così grande da spingere pure i cadaveri dei partiti ad approfittarne, anche se sospetto che Bersani non avrà molta fortuna l’anno prossimo.

Mi dispiace davvero per gli omosessuali che si ritrovano in mezzo.

Vabbè, detto questo, la considerazione vera e propria era: mai più aprire le notizie di Yahoo, quella roba riesce ad essere peggiore della stampa italiana, e i commentatori sembrano davvero quei tredicenni che si divertivano a fare comunisti vs fascisti credendoci pure, l’evento tragico è che di tredicenni ce ne sarà un paio…

Annunci

Informazioni su ishramit

Un essere umano, che in quanto tale vive, osserva, studia e crea; un bambino non troppo cresciuto e che di crescere non ha alcuna voglia, e che assolutamente non ha alcuna paura di mostrarsi bambino; un Cristiano, che crede nel Dio che vive nelle persone del Padre, dello Spirito e del Figlio, in Gesù Cristo, Verbo divino che ogni giorno si fa carne per portare il peso che quei bambini irresponsabili che ogni giorno lo crocifiggono non sono in grado di sostenere . Ci sarebbe poco altro da dire, ma nessuno lo dirà.

Pubblicato il 8 luglio 2012, in Riflessioni con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Il mio commento è delle 13 e 46 del giorno dopo.
    Hai colto la palla in balzo, cioè creare siti affiliati a UCCR, cercherò di seguire questo spazio.
    Buona fortuna per il blog, Ciao e Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: