Sono stufo


Io sono stufo di tutto questo nuovo che puzza già di muffa.
Sono stufo del vecchio ribelle che con le rughe in fronte
urla e sbraita ancora avanti al fantasma dell’antico nemico.
Sono stufo di chi ha dimostrato di guardare
non al bene di chi aveva bisogno di crescere
ma all’ansia della novità fine a sé stessa, della distruzione
senza redenzione.

Io sono stufo di quegli adolescenti
che han già la barba bianca e ancora
vanno a sputare sulla tomba del padre
ignari di avere figli che probabilmente
non chiedono che una tomba su cui sputare
per vendicarsi di un padre minorenne
o minorato?

Io sono stufo della supponenza di coloro che mai hanno capito
che vi è stato tempo di far crollare le false certezze, che è passato
che non hanno compreso che l’euforia dell’abbattimento
è funzionale alla costruzione di palazzi più grandi e più belli
Sono stufo di chi non realizza ancora di aver abbattuto un castello
pieno di crepe, sì, ma di pietra, lasciandoci solo bulldozer senza benzina
e una squallida baracca. 

Sono stufo soprattutto di chi ora si lamenta, di chi non capisce
che siamo cresciuti senza maestri e senza padri e pretende
che parliamo, scriviamo, produciamo grandi idee e soluzioni,
di chi costringe il padre re ad abdicare, si prende le ricchezze
e manda il figlio dodicenne e abbandonato, nemmeno mai educato
su un trono che non vale nulla più, un trono a lungo vuoto, ma chiede addirittura
che sappia governare.

Io sono stufo di questo arrogante che grida con violenza
che non si può toccare, la sua inconsistente certezza
che non è altro che negazione delle altre, totale nulla
totalitario ed autoreferenziale. Inettitudine elevata sull’altare.
Io sono per ciò che è naturale: il bambino s’è fatto adolescente
l’adolescente deve farsi adulto e capire le paure
di un buon padre.

Io sono stufo, perché voi male avete cercato, senza trovare
e volete impedirci di cercare, volete convincerci che esser soli
è bello e naturale, quelli prima eran caproni!
Ma c’è da ringraziarvi: poca fatica si farà per rifiutare
la vostra traballante costruzione, povera per imposizione
brutta e tetra  per quell’amore di cui avete parlato troppo a lungo
ma è rimasto irrealizzato.

Annunci

Informazioni su ishramit

Un essere umano, che in quanto tale vive, osserva, studia e crea; un bambino non troppo cresciuto e che di crescere non ha alcuna voglia, e che assolutamente non ha alcuna paura di mostrarsi bambino; un Cristiano, che crede nel Dio che vive nelle persone del Padre, dello Spirito e del Figlio, in Gesù Cristo, Verbo divino che ogni giorno si fa carne per portare il peso che quei bambini irresponsabili che ogni giorno lo crocifiggono non sono in grado di sostenere . Ci sarebbe poco altro da dire, ma nessuno lo dirà.

Pubblicato il 15 gennaio 2013, in Versi con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Notevole, Mik. Nulla da invidiare a nessuno, soprattutto perché è vissuta e non è fuffa, e si sente.
    Almeno due passaggi bellissimi: il finale, e quando scrivi “chi non capisce
    che siamo cresciuti senza maestri e senza padri e pretende
    che parliamo, scriviamo, produciamo grandi idee e soluzioni”.
    Complimenti. Stampale e tienile da qualche parte che non sia solo in rete o sul pc, queste cose. 🙂

  2. ishramit, stiamo raccogliendo i frutti tossici di chi alcune generazioni passate imprecava contro l’insegnamento morale.I nostri giovani infatti non hanno altro riferimento che il loro egoismo (salvo ammirevoli eccezioni).Gli esempi di molti adulti li vediamo tragicamente ogni giorno.Spero che il tuo testimone lo colgano coloro che sono integri e generosi, che per fortuna esistono ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: