Archivi categoria: Reblogged

L’ideologia gender influenza la psicologia accademica?

Il dibattito sulla questione dell’omosessualità ha ormai superato il livello di guardia anche in Italia. La legge Cirinnà è l’ultimo passaggio di un iter culturale che dura da anni e che si basa su elementi mediatici dominanti. Padre e madre definiti concetti antropologici, un improvviso sussulto favorevole all’ipotesi di “famiglia omosessuale” dopo anni di critica a quella naturale, sdoganamento di mercificazioni come quella dell’utero in affitto, almeno per certi personaggi in vista della politica. Ma quanto c’entri la scienza in tutto ciò, è argomento controverso.

Per questa ragione che abbiamo ritenuto di dover interpellare una parte della scienza stessa che, pur rappresentata da un solo individuo, possa esprimere un punto di vista basato su un approccio quanto più possibile sperimentale, confrontandolo con l’atteggiamento della cultura massmediatica e, in parte, anche scientifica. Francesco è il nome fittizio di un giovane psicologo che preferisce restare anonimo: gli abbiamo chiesto chiarimenti sulla fondatezza di certi argomenti, l’atteggiamento che sta tenendo sulla questione la psicologia italiana, e l’effettiva libertà di studio che esiste oggi nel settore.

Continua su: http://www.azioneculturale.eu/2016/06/lideologia-gender-influenza-la-psicologia-accademica/

Annunci

Un viaggio costoso

Berlicche

“Allora, signora, ecco qui il contratto. Noi le pagheremo mille dollari americani se lei accetterà di portare il bambino del nostro del nostro cliente…”
“E’ tanti soldi! Portarlo fino dove?”
“Come, fino dove?”
“Per mille dollari, è posto ben lontano! Viaggio costoso!”
“Ah. No. Non mi sono spiegato…intendevo dire…portarlo in grembo”
“In grembo? E’ scomodo da portare, ma se si viaggia seduti…”
“No. No. Quello che volevo dire è che dovrebbe restare incinta del…bambino.”
“Incinta? Per mille dollari”
“Sì. Ecco.”
“E lui è bello?”
“Sì. No. Ma che importa scusi?”
“Ragione, sì. Per mille dollari, anche se brutto…io preferisco bello.”
“Ma…no, aspetti. Non dicevo rimanere incinta…nel solito modo.”
“E che altro modo c’è?”
“Saranno i dottori a….mettere il bambino dentro”
“Questo uomo paga me per fare amore con dottori?”
“Sì…no, assolutamente, i dottori non faranno l’amore, metteranno solo dentro…lì, insomma, il bambino che poi crescerà”
“Ma perché fare fare a…

View original post 335 altre parole

Quelli che…se il Papa “apre” tornano cattolici

Per solidarietà all’amico Giuliano Guzzo, che ha subito un mobbing ignobile e degno degli scimpanzé di Lorenz per ricordare cose assolutamente scontate (e con toni molto più morbidi dei suoi soliti, aggiungerei), rigiro qui il suo articolo.

Giuliano Guzzo

Vladimir-Luxuria-4

In principio fu Vladimir Luxuria a dichiararsi pronta – o pronto, non è chiaro – a tornare cattolica/o se il Papa apre ai gay. Ma scommettiamo che pure Emma Bonino e Marco Pannella tornerebbero

View original post 368 altre parole

Leggete lui, a me non hanno insegnato abbastanza morale.

Chi era che m’aveva detto: “Deve esistere solo la scuola statale?” Se chiamava Alessandro?

Me dispiace, te vojo be’, ma se te pjo n’altra volta non te lascio sta finché non obbedisci alla morale di “Osserva, e taci”, che verrà insegnata in tutte le scuole di PoleLandia dalle 3 alle 5:25.

Berlicche

Morale laica. Questo è quanto, secondo il progetto governativo, dovrà dall’anno prossimo insegnare la scuola francese. Perché “Se la Repubblica non dice quali sono i vizi e le virtù, il bene e il male, il giusto e l’ingiusto, altri lo faranno al suo posto“, pontifica il ministro Peillon.

Spero apprezziate l’onestà intellettuale. Lo Stato, tramite la bocca del suo ministro per l’istruzione, si pone esplicitamente come fonte non solo del diritto ma della morale. E’ lui che decide cosa sia il bene e cosa sia il male, con l’intento esplicito di buttare a mare ogni altro che possa avere opinioni diverse. Perché «per dare la libertà di scelta, bisogna essere capaci di strappare l’allievo a tutti i determinismi, familiare, etico, sociale, intellettuale».

Via la famiglia. Via la religione, è sotteso ad ogni piè sospinto, per non lasciare nessuno spazio a quanto detto “dai mercanti…

View original post 253 altre parole